Le dieci buone regole a tavola e la storia di mio papà.

Mangiavamo sempre da soli, sì da soli; mio papà e mia mamma erano titolari di due piccole imprese lui fotografo, lei albergatrice.

Tuttavia qualche volta alla domenica si riusciva mangiare assieme, vuoi perché uno chiamava l’altro e alla fine c’eravamo tutti. Era un momento importante.

Quando mio padre cominciò a non star bene, egli arrivava dopo che avevamo finito a tavola. Si appartava e mangiava da solo.

Allora ci fu dato un consiglio: mettere la tovaglia e imbandire la tavola anche per lui. Non lo avevamo mai fatto. Fu un successo. Ancora oggi, la nostra famiglia, nelle occasioni importanti, mette la tovaglia e rispetta (quasi sempre) le dieci regole.

  • Mangiare tutti insieme
  • Niente cellulare a tavola
  • Spegnere la televisione
  • Gustarsi il pasto (consiglio di appoggiare la forchetta dopo ogni boccone)
  • Tutto il cibo è buono (ancora di più quando è quello di stagione)
  • Dire per favore e grazie
  • Non parlare con la bocca piena
  • Non finire quello che c’è nel piatto
  • Non alzarsi prima di aver finito
  • Dare il “bacio” al cuoco

buon appetito

Pin It on Pinterest

Share This
×

Ciao!

Clicca qui per mandare un messagio o invia una email a gualdi@gianbattista.it

×