lettera del 1997

Alla mia cara mamma

tanti auguri,

sai mamma Enia, quanto ero in ospedale ho incontrato un signore con la faccia tutta sfigurata, sicuramente di problemi ne aveva parecchi, due tumori in faccia.

Parlando con lui ho scoperto che oggi non festeggierà la domenica insieme alla sua mamma se non con una preghiera per lei.

Mi ha raccontato la sua storia e mi ha detto che ha in rimpianto, quello di non aver abbracciato abbastanza la sua Mamma quando era in vita.

Be io, mi sa potrei avere lo stesso problema e non vederti più, ecco perché ti sto abbracciando.

Tuo Gian Battista

P.S. No preoccuparti se questo è un momento un po’ duro, sicuramente arriveranno tempi migliori

www.eniasfriends.com

Pin It on Pinterest

Share This
×

Ciao!

Clicca qui per mandare un messagio o invia una email a gualdi@gianbattista.it

×