Quando incontri persone come queste mettiti davanti allo specchio per sessanta secondi e scopri che in qualche modo come dare una mano. SICURO.

La carità è fatta da due mani, una che dà, l’altra che riceve ed entrambe devono rimanere sempre vuote.

Quella che dà, deve essere vuota poiché ha saputo dare tutto ciò che aveva, quella che riceve non può trattenere nulla perché ha bisogno di tutto.

In missione apprendiamo a non giudicare perché a poco serve.

Impariamo a non esitare perché altrimenti è sempre troppo tardi.

Apprendiamo a scusarci e a metterci in discussione quando sbagliamo, perché non possiamo educare senza umiltà.

Ci sforziamo di perdonare, non per dimenticare l’accaduto, ma per ricordarlo senza amarezza.

 

E allora l’esperienza inizia da adesso. www.padrepellegrino.org oppure il progetto che vuoi tu e quando vuoi usa questi strumenti. Bene così.

Pin It on Pinterest

Share This
×

Ciao!

Clicca qui per mandare un messagio o invia una email a gualdi@gianbattista.it

×